Nino Crociani

Il mito dei corpi, i corpi del mito

La pittura e la grafica dell’artista romagnolo Nino Crociani puntano a rappresentare l’espressività nuda della carne, la materia del corpo è intesa come strumento di scavo nell’interiorità. Dall’espressionismo di Munch al realismo tedesco, molti sono gli spunti che attraversano il suo percorso artistico, caratterizzato da una vocazione prevalentemente ritrattistica.  Pugili, attori e attrici del cinema anni Trenta e Cinquanta vanno a comporre i tasselli di una un’umanità tanto segnata quanto autentica, nel suo disarmante realismo.

Categorie: , Tag: Product ID: 6982

Descrizione

Nino Crociani nasce a Civitella di Romagna nel 1930, ma da più di cinquant’anni risiede e lavora a Milano. Dopo una laurea in Giurisprudenza, comincia a dipingere negli anni Sessanta, folgorato dalla grafica di Edward Munch.

Le opere di Nino Crociani contengono pensiero. Qualche volta osceno, altre volte crudele, altre volte ancora delicato, ma sempre realistico e lucido..” riferisce il pittore Josè Barrias, che come pochi altri è riuscito a descrivere l’espressiva intensità delle acqueforti e delle xilografie prodotte dall’amico. “Nino Crociani trasforma la propria sobrietà di uomo in opere dove la presenza espressionista della sua mano di artista si manifesta senza freno nell’immaginare i corpi, segnati dal destino, ma non per questo sconfitti nelle loro libertà. Corpi quasi tutti in bianco e nero, perché, come ha detto Wim Wenders “la vita è a colori, ma in bianco e nero è più realista.” 

Il mito del corpo 1, 2005, acquaforte P.A., 16 x 24 cm

Il mito del corpo 2, 2005, acquaforte P.A., 17 x 24 cm

Il mito del corpo 2, 2005, acquaforte P.A., 19 x 23 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Nino Crociani”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie prodotti

Naviga rapidamente le categorie dei prodotti DIMA art& design.