“L’uomo non è tale perché vince la notte, ma perché adorna di fiamma l’oscurità.”

A nostra figlia viene un’idea. Stasera ceniamo a luci spente, al bagliore delle candele.

Piazziamo i portacandele nella stanza e prendiamo i fiammiferi. La fiamma ci affascina. Le ombre danzano sui muri. A fine serata siamo tutti d’accordo, l’elettricità non ci manca.

Da queste suggestioni nasce LUMEN l’evento di Dima art& design interamente dedicato a un oggetto di grande forza evocativa: il portacandele.

Sappiamo per certo che i portacandele venivano usati sin dal tempo degli Etruschi e per secoli hanno accompagnato l’essere umano nelle sue notti dentro e fuori casa. Nelle religioni e nella spiritualità viene considerato un simbolo sacro proprio per la sua funzione: portare la luce.

In continuità con il suo significato, anche noi abbiamo deciso di celebrare il portacandele. Per farlo, abbiamo coinvolto alcuni artisti straordinari che, col loro genio e talento, hanno interpretato il tema.

Ogni opera è stata plasmata con lavorazioni e materiali molto differenti tra loro, dal silicone alla ceramica, passando per il ferro e gli oggetti di recupero, restituendo così il significato cangiante del portacandele.

Con la loro estetica ricercata e sperimentale, questi oggetti di design contribuiscono concretamente a portare la luce negli spazi che amiamo abitare

Lasciamo dunque che la fiamma si muova, che i tratti del nostro viso mutino, che la sala di un bistrot o la hall di un albergo diventino profondissime. Che l’intimità si posi sulla superficie delle cose.

Quanto sono cambiati i rapporti umani da quando le luci delle candele non illuminano più le nostre serate?

L’evento è stato pensato per tutti coloro che al di là di ogni nostalgia si lasciano ancora incantare da una candela accesa.

A volte, di sera, dimentichiamoci dell’interruttore elettrico, lasciamo che le ombre ci guidino, che la cera si sciolga sui portacandele. Recuperiamo quel semplice gesto e…FIAT LUX.

Francesco Pillitteri