La vita è l’arte dell’incontro.
Con Vinicius De Moraes siamo d’accordo, ma non tutti i luoghi danno le stesse emozioni, non tutti i luoghi, si sa, accolgono.

Qui da DIMA siamo riusciti a creare uno spazio in cui la bellezza è la padrona di casa, dove l’espressione creativa e l’unicità sono gli ospiti che accolgono chi sceglie di organizzare un evento da noi.

In tempi come questi, in cui la regola è la distanza, dove l’emozione è segregata dietro barricate digitali, non c’è cosa più bella d’incontrarsi.

Come galleria d’arte e laboratorio di design in trent’anni abbiamo sperimentato sulla nostra pelle, ospitando mostre di artisti e designer da tutto il mondo, reading di poesie, che l’unico modo per incontrarsi autenticamente è respirare la stessa aria, condividere l’atmosfera di un ambiente.

I muri, i pavimenti, le sedie, i tavoli, i quadri, le sculture, ma anche i portapenne e i tappeti, esprimono la contaminazione tra design e arte e richiamano l’essenzialità di un luogo libero da tendenze superficiali e ridondanti. Ogni centimetro è intriso dello spirito di quella bellezza, citando Paul Valery, “che è come l’aria che respiriamo e non si può vivere senza.” Da fuori, guardando la facciata realizzata dalle mani ispirate di trentadue artisti, la curiosità e l’attenzione sono subito ingaggiate.

Entrando nel laboratorio/ galleria si percepisce il fervore culturale che abbatte le barriere del giudizio e spinge verso ciò che è autentico.

Qui, il linguaggio dell’arte risuona restituendo valenza economica e opportunità culturali al territorio circostante.

Come dicevamo, l’artigianato d’eccellenza e la condivisione dei nostri valori, ha dato i natali a questo spazio.
Sin dall’inizio, spontaneamente, DIMA è stato l’epicentro di fervidi scambi di idee, intuizioni ed emozioni.  Negli anni si è arricchito sempre di più grazie a coloro che hanno celebrato i propri successi, a chi ha scelto di condividere, da noi, i propri progetti lavorativi e chi ha raccontato, con emozione, il realizzarsi dei propri sogni.

Per questo, abbiamo deciso di valorizzare l’identità di Dima art & design, liberando il suo “Genius loci”, permettendo a tutti coloro che decidono di rinunciare alla banalità e alla freddezza, di incontrarsi e godere di un luogo aperto e accogliente.

Ecco che ciò che desideriamo di più è coinvolgere non solo chi ama la creatività e il design, ma chi in mille modi possibili, dell’incontro ne fa arte.

Francesco Pillitteri

PER APPROFONDIMENTI