Arte: tra personalizzazione e praticità

Riempire un vuoto, trasformare uno spazio, proteggere: tutti esempi di come l’arte si possa coniugare nella vita di tutti i giorni come strumento utile e pratico, attraverso la personalizzazione su misura e il soddisfacimento di una precisa funzione.

Esempi di nostri lavori

La casa è un luogo vivo: costruito con amore, arredato con gusto e vissuto con calore. Essa possiede una storia tutta sua, fatta di decorazioni, modifiche, ristrutturazioni. Capita così che, ad esempio, una stanza possa subire profonde variazioni nel tempo a seconda delle necessità o dell’umore di chi la abita, e porti di conseguenza i segni di tale trasformazione. Un sapiente arredamento può giocare su tale dinamica e sfruttare le occasioni di rinnovamento che si presentano normalmente nell’arco di vita di una casa e donare attraverso uno studio oculato un tocco nuovo di stile e di personalità.

In un intervento da noi effettuato, il proprietario si trovava di fronte ad un dilemma non di poco conto, avendo necessità di mascherare una consistente modifica strutturale che era stata apportata alla sala del soggiorno. Dovendo dividere i due piani della casa, infatti, si era deciso di rimuovere la scala a chiocciola che li metteva in collegamento. Ciò ha lasciato un enorme buco vuoto nel bel mezzo del pavimento. Piuttosto che limitarsi a nascondere i segni di ciò che non c’è più, tuttavia, perché non approfittarne e abbellire l’intero spazio con l’aggiunta di qualcosa di nuovo?

Ascoltando i desideri, le passioni del cliente è possibile intuirne i gusti e di conseguenza aiutarlo a fare la scelta migliore. In questo caso, dopo aver coperto quello che era l’accesso alla tromba della scala a chiocciola, sono state aggiunte sedie realizzate artigianalmente come pezzi unici dalla doppia funzione: abbellire, riempire quello che è uno spazio così importante e centrale all’interno della casa e allo stesso tempo fungere da pregiati appendiabiti, andando oltre la comune concezione di tale oggetto che lo vuole solitamente banale, quasi nascosto alla vista di eventuali visitatori. Un’intuizione geniale e radicale che va ad ornare ed allo stesso tempo impreziosire lo spazio in cui esso viene collocato.

L’esempio che meglio di tutti descrive il potere e la necessità dell’ascoltare è la storia dietro a questa installazione a muro. Così come lavorare con clienti puntigliosi e dalle idee intransigenti può essere particolarmente difficile, allo stesso modo può capitare di avere uno spazio di manovra troppo ampio ed è complicato decidere se intervenire in un modo piuttosto che in un altro. Ecco allora che a volte l’intuizione giusta può arrivare proprio ricordandosi di un commento detto di sfuggita durante una conversazione e che si sarebbe perso nel vuoto se non si fosse ascoltato con attenzione. In questo caso ci si è ricordati della grande ammirazione che il proprietario di casa aveva nei confronti del lavoro di Gustav Klimt ed è finalmente stato possibile proporgli un intervento decorativo che soddisfasse in pieno le sue aspettative. Prendendo quindi spunto da una famosissima opera d’arte si è potuto creare un oggetto unico di artigianato disegnato per l’occasione, dando vita e forma precise a quella commistione tra arte e design che risiede alla base di questo modo di intendere l’arredamento di interni.

Se per certi versi è normale imbattersi in interventi di design dallo spiccato senso estetico all’interno degli spazi dove si vive e si passa la maggior parte della propria giornata, forse più inusuale ed inaspettato può invece essere incontrarli in quei luoghi di passaggio dove solitamente si transita in fretta immersi nei propri pensieri. Concepire l’arte come utile mezzo per diffondere bellezza significa non porsi alcun limite e non discriminare tra spazi di serie a e di serie b. Un ottimo esempio è questa installazione su misura che funge allo stesso tempo sia da protezione divisoria tra una rampa di scale e quella ad essa sottostante sia da elemento ornamentale che arricchisce uno spazio altrimenti eccessivamente scarno e austero. Grazie a questo impreziosimento architettonico, la scala cessa di essere un banale mezzo di collegamento tra un piano e l’altro della casa e acquista significato come un viaggio da gustare tra un punto di origine ed una meta da raggiungere.