In collaborazione con l’Architetto John North è stato realizzato un elemento architettonico di design con l’intento di arricchire la cifra estetica di un ambiente – la scala – che è spesso il più facilmente trascurato tra tutti gli spazi abitativi.

Il risultato – di cui siamo particolarmente fieri – è un intervento di design elegante, ambizioso e, come sempre, personalizzato.

“Su indicazione del cliente ci è stato richiesto di progettare una ringhiera a corredo di una scala esistente, rivestita in basaltina, collegante 3 piani di una residenza privata.

Il concept ideato separa i due elementi funzionali di protezione (parapetto) e di sostegno (il corrimano) in due distinte espressioni, utilizzando materiali naturali diversi per evidenziare formalmente il contrasto tra esse.

Un ipotetico piano unico a tutt’altezza in vetro smerigliato, sospeso nello spazio tra le rampe di scale, voleva catturare la luce proveniente da due finestre di dimensioni diverse e rifrangerla nello spazio, e nello stesso tempo dare un senso di spazio alle singole rampe della scala, proteggendo dal vuoto senza tuttavia essere invadente.

Questo piano è stato poi suddiviso proporzionalmente in pannelli rettangolari disposti in modo tra loro simmetrico, in modo da seguire i contorni che delimitano lo spazio verticale. I pannelli sono stati realizzati in vetro acidato, temperato e laminato per la sicurezza.

Inizialmente concepita come un nastro di ferro ellittico continuo, snodato a spirale lungo le sinuosità verticali della scala e distaccato dal piano di vetro, l’intento pensato per la ringhiera è quello di contrastare la forte ortogonalità dello spazio e accompagnare il flusso di persone che passano attraverso di esso.

Per motivi pratici, la ringhiera – in profilato di ferro pieno – è stata tagliata in pezzi calandrati a spirale circolare (a raggio costante) per mezzo di un pressa speciale in grado di mantenere la sezione rettangolare piatta e livellata in relazione alla scala.

Montanti verticali in lamiera di ferro pesante tagliata a laser, infine, sono stati imbullonati ai lati delle scale tra le lastre di vetro in modo da mantenere i due elementi completamente separati.”

[John North]

Photo ©: Sergio Doria