Biografia

Primarosa Cesarini Sforza, nata a Bologna, vive e lavora a Roma.

Dopo gli studi presso l’Istituto d’Arte di Roma, si trasferisce prima a Londra poi nel 1966 a New York, dove vive per dieci anni e dove inizia la sua attività artistica, esponendo alla Galleria Allan Stone.

Ha esposto le proprie opere in numerose mostre personali sia in Italia che all’estero: tra l’altro, a Roma, New York, Parigi, Tangeri, Madrid, Colonia, Lisbona, Cairo.

Ha partecipato a varie manifestazioni italiane e internazionali come ARCO, Arte Fiera di Bologna, Basilea Art Fair, Paris Beaubourg, Stockolm Art Fair, Découverte, Firenze Fiera, RipArte, Biennale del Libro d’artista di Cassino, Artissima di Torino, Salon d’Art Contémporaine de Montrouge, Moussem Culturel d’Asilah (Marocco), Chicago Art Fair, Prima Biennale d’Arte di Sharja (Dubai), Primo Festival Internazionale d’Arte di Amman, Premio Michetti.

Ha esposto in collettive tra le quali Arte/architettura/città-Palazzo delle Esposizioni di Roma, Arte in Gioco-Galleria il Segno Roma, Art for All-Complesso San Salvatore in Lauro Roma, Il luogo dei luoghi-Società geografica Roma, Lavori in corso 1999-Macro Roma, opera acquistata dal Museo, Carte 7 presso la Fondazione Niavaran di Teheran, e presso l’Ambasciata italiana a New Delhi, Rassegna nazionale del libro d’artista di Foggia, Biennale del Libro d’artista di Cassino, Primo Festival del Libro d’Artista di Lisbona, Biennale delle Arti del Mediterraneo-Salerno, Università di Colonia-Germania, Kholn Art Salon-Colonia, Galleria Vigadò-Budapest, “A better tomorrow”- Studio Stefania Miscetti-Roma.

Con lavori di ceramica ha partecipato a “Fatto ad arte-territori di ceramica italiana contemporanea” di Roma, e per la Fondazione Mastroianni all’Istituto italiano di cultura di Vienna, alla Galleria Kisfaludy di Balatonfured (Ungheria), agli Istituti italiani di cultura di Praga e Belgrado.

A Roma ha esposto suoi lavori in mostre personali, tra l’altro presso lo Studio Bocchi, Galleria Arte e Pensieri, Associazione culturale TRAleVOLTE, Associazione culturale Studio Bodoni, Galleria Giulia.

[Biografia tratta da www.cesarinisforza.net]

 

DIMA35

Testo di Presentazione

Come un uccello marino

raccolgo rifiuti sulla spiaggia

Mi riempio le tasche

di carte già scritte

di conchiglie spezzate

Raccolgo detriti

li conservo e li catalogo

nell’archivio delle mie tasche

per poterli trasformare

in mille pezzi abbaglianti

Il loro bagliore sarà

lo specchio attraverso il quale

continuerò a guardare il mondo

 

Le Puntate Precedenti di DIMA35: