Biografia

È nato nel 1957 a Milano, città dove vive e lavora.
Nel 1979 si é diplomato in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano.
All’impegno nella ricerca pittorica integra l’attività didattica svolta nell’ambito delle discipline pittoriche.

Nel 1985 è premiato alla II Edizione del Premio Nazionale di Cajello di Gallarate.
Nel 1987 è segnalato alla rassegna “Giovane Arte Contemporanea” al Castello di Sartirana (PV) e nel 1994 alla XVI Mostra di Pittura “Giovanni Segantini” di Arco di Trento.
Nel 1995 si segnala la sua presenza alla rassegna “Percorsi dell’Astrazione” al Museo della Permanente di Milano.
Nel 1999 alla XIV Edizione del Concorso di Pittura “Treccani degli Alfieri” viene acquisita un’opera per il Museo d’Arte Contemporanea della Città di Montichiari (BS) e sempre nel 1999 è premiato alla “IV Biennale d’Arte di S.Valentino” di Limana.
Nel 2001 e nel 2002 viene premiato con la Medaglia d’Oro del Comune di Nova Milanese alla “XXVI e XXVII Rassegna Nazionale di Pittura e Scultura”.
Nel 1998 realizza un’opera per il Museo d’Arte Contemporanea “Paolo Pini” di Milano.
Nel 2004 la Galleria d’Arte Contemporanea di San Donato Milanese acquisisce una sua opera.
Nel 2006 esegue tre grandi pannelli per l’ospedale Fatebenefratelli di Milano e sempre in quell’anno esegue la decorazione pavimentale per l’asilo “Il giardino dei monelli” presso la storica sede dell’Istituto dei Martinitt di Milano.
Nel 2009 il Civico Museo “Parisi Valle” di Maccagno acquisisce una sua opera.

[tratto dal sito dell’artista gabrielepoli.com]

 

Testo di Presentazione

“Lo spazio che si racchiude all’interno di un dipinto è per me come una porzione di terriotirio, marginale e frammentario come una periferia.

Contraddittoria e vitale come spesso solo le cose spinte ai margini o rimosse sanno essere. Mi piace confrontarmi con questo luogo e con l’identità sospesa di ciò che gli appartiene.

Sono la pittura e la periferia territori dai limiti così incerti e sottili che qualche volta si possono confondere in un unico mondo. E lì mi ci posso perdere e trovare all’infinito...”

 

DIMA35 Gabriele Poli

 

Le Puntate Precedenti di DIMA35: